email-retargeting.jpg

Team beMail21 giugno 20161min410

email-retargeting

Criteo, azienda tecnologica specializzata in performance marketing, ha certificato beMail quale piattaforma integrata al proprio servizio di Dynamic Email, soluzione di email marketing che permette l’invio di email personalizzate con le raccomandazioni di acquisto in base al comportamento di navigazione che l’utente ha avuto in precedenza, che registra tassi di apertura medi del 30% e tassi medi di click-through rate oltre il 25%.


Gmail.png

Redazione beMail2 dicembre 20153min413

Tra le diverse certificazioni, SuretyMail spicca per il suo approccio proattivo e per il suo supporto deliverability, abbiamo quindi collaborato con gli esperti di SuretyMail per permettere di certificare gli standard qualitativi presenti in beMail cogliendo l’occasione per migliorarli ulteriormente, a tutto vantaggio dei nostri clienti.

beMail-logo-formato-quadrato_7272       SuretyMail

Come migliora la inbox-rate

Una certificazione si basa sulla reputazione dell’ente che verifica e garantisce l’aderenza della piattaforma di invio ai migliori standard qualitativi e procedure anti-spam. Questo però non aiuta da solo ad arrivare in inbox; il secondo passaggio è la White List. Dopo aver verificato ogni mittente che invia tramite beMail e analizzato le e-mail inviate, e infine il comportamento degli utenti che le ricevono, SuretyMail inserisce nella sua whitelist (utilizzata da vari provider in tutto il mondo) i dettagli di ogni IP utilizzato.  Permette così ai provider di sapere come sono state raccolte le e-mail a favore della trasparenza e premiando i virtuosi che inviano messaggi desiderati dagli utenti iscritti mediante double opt-in.

Non solo una whitelist

SuretyMail migliora la deliverability di beMail in molti modi. In beMail ci piace pensare alla deliverability come un continuo processo di miglioramento degli automatismi e delle strategie che permettono ai nostri clienti di ottenere migliori performance. Spesso questi strumenti non si vedono in quanto agiscono in modo trasparente per chi invia, migliorando però le performance degli invii giorno dopo giorno. In questa continua evoluzione abbiamo trovato in SuretyMail un partner con una grande esperienza che ci supporta e ci assiste nell’ottimizzazione di ogni dettaglio.

FeedBack Loop

Grazie a questa certificazione, abbiamo potuto aderire ad ulteriori e nuovi programmi di segnalazione della posta indesiderata (noti come FeedBack Loop) non accessibili e a chi non è certificato. Un grande vantaggio per la reputazione dei nostri clienti.

Il risultato

Questi dettagli permettono ai clienti di beMail di aumentare i tassi di apertura e di deliverability,  ottenendo così il massimo dagli invii, migliorando ad ogni invio la loro reputazione.


slider-3-1024x502.jpg

Redazione beMail27 luglio 20151min336

Il ricorso a video e design responsive nelle DEM risponde alle aspettative di un utente ormai abituato a fruire di contenuti digitali sempre più coinvolgenti e accattivanti, anche in mobilità.
Da qui la necessità di email capaci di adattarsi, nei contenuti come nelle tecniche, agli standard raggiunti dalla comunicazione sul web.
Luca Maghini, ne parla su ADV | strategie di comunicazione.

Email marketing dinamico è meglio_1

Email marketing dinamico è meglio_2