Vuoi migliorare le performance delle tue newsletter? Segui i nostri consigli!

28 dicembre 2018482

Ecco alcune dritte utili per creare newsletter B2B in grado di catturare l’attenzione e ottenere un vantaggio concreto. Secondo una ricerca di VTL Design, oltre il 70% degli acquirenti B2B è solito condividere le informazioni attraverso le mail. Le statistiche, inoltre, suggeriscono un ROI per le mail B2B pari a 40 euro per ogni singolo euro speso. Ma partiamo dalle fondamenta: per creare newsletter B2B performanti è necessario prima di tutto ampliare il database. Come? Metti in evidenza il form d’iscrizione alle newsletter, collocandolo nella barra laterale o nella parte alta della pagina. Quindi dotalo di un lead magnet, un piccolo incentivo offerto in cambio dell’indirizzo email. Andranno bene un ebook, un tutorial o qualsiasi altra cosa porti valore. Un gran numero di mail non viene aperto, finisce nella casella dello spam oppure non giunge a destinazione. Per evitare ciò, autentica sempre le tue mail, indica l’oggetto e identifica il mittente: così facendo suggerirai ai provider che le mail provengono da un indirizzo IP autorizzato. Secondo Find A Way Media sarebbe opportuno utilizzare oggetti intriganti, intelligenti e brevi.

La brevità è una caratteristica fondamentale, così come lo sono l’efficacia del testo e il layout. Secondo le statistiche, le mail lunghe e con un layout poco curato riscuotono pessimi risultati. Al contrario, le performance migliori appartengono alle mail formate da una media di 241 parole. Per accendere l’interesse dei lettori è necessario mettere in evidenza il contenuto del primo paragrafo. Deve essere pertinente all’oggetto e il più umano possibile, in modo da stabilire subito un contatto emozionale. Inoltre non deve mancare un video pertinente (l’80% del traffico web proviene dai video), magari menzionandolo nella riga dell’oggetto. Un altro elemento immancabile è la call-to-action: può essere inclusa sotto forma di link, di immagine cliccabile o di pulsante. Una delle cose più sgradevoli sono le mail che occupano l’intero schermo e che obbligano a scorrere lateralmente il testo. Usa una larghezza media di 600 pixel. Ovviamente, la mail deve essere mobile-friendly e capace di caricarsi rapidamente. La cadenza giusta? 2/4 newsletter al mese è l’ideale. Infine, è importante testare in anticipo i contenuti, magari postandoli prima sui social, sostituendo immagini, titoli e CTA.

Hai ancora qualche dubbio? Contattaci e ti suggeriremo come aumentare lead e vendite con le tue newsletter!