Le ricette di Email e Messaging verso Natale

6 dicembre 201841

In prossimità del Natale non è necessario convincere i clienti a spendere i propri soldi: sono già più che disposti a farlo, per acquistare tutti i regali legati a questa festività. Tuttavia, è necessario persuadere il cliente a spendere per il proprio brand, convertendo quella che è un’intenzione d’acquisto in un acquisto vero e proprio.
Considerando che la concorrenza è estremamente agguerrita e intende conquistare il consumatore a tutti i costi, è necessario muoversi per tempo sfruttando tutte le risorse in proprio possesso, tra cui figurano ovviamente email e messaging.
Innanzitutto, è necessario partire dal presupposto che i clienti in cerca del regalo perfetto si muovono per tempo: anche se non spendono immediatamente, ricercano subito informazioni. In questo senso, molto prima del Natale può essere utile creare un pop-up collegato a vari client di messaging (Facebook Messenger e Instagram, ad esempio), in cui si invita il cliente a iscriversi offrendo un buono sconto da spendere fino a poco prima del Natale. In questo modo, il brand è riuscito a creare un perfetto gruppo di nuovi potenziali acquirenti, e questi ultimi sono spinti e incuriositi, grazie allo sconto ma anche alla facilità di iscrizione grazie al client di Messaging. Amazon, ad esempio, ha proposto alcune offerte solo agli utenti che si accedevano dall’applicazione e avevano notifiche push attive, per sottolineare l’importanza di utilizzo di uno strumento così semplice.

Sfruttare al meglio email e messaging significa anche accogliere il consumatore persuaso dal pop-up. Con una mail di benvenuto, da inviare automaticamente a tutti i nuovi utenti entrati – a loro insaputa – nel gruppo dedicato al Natale, si può far sentire il cliente come membro di una grande famiglia; corredare il tutto con un’immagine deliziosa legata al Natale e l’immancabile call to action – oltre alla possibilità di riscattare il premio promesso – spinge l’utente a compiere una vera e propria azione.
La campagna email e messaging, però, non termina affatto qui: a questo punto, qualche settimana prima di Natale, è necessario convincere l’utente ad acquistare, proponendo sconti vantaggiosi, idee regalo e soluzioni su misura. Per sottrarre il cliente alla concorrenza, è fondamentale agire su più canali, ad esempio inviando delle email automatiche e dei messaggi sul client di messaging prescelto. Addirittura, si può pensare di creare due differenti campagne, basandosi su idee differenti, e di valutare qual è la migliore mediante l’A/B test (il quale mette a confronto le due soluzioni in base alle risposte degli utenti e valuta quale sia la più efficace).

E dopo aver posto solide basi per una ricca clientela (e un Natale in cui insieme al pandoro lievita anche il fatturato) è necessario dedicarsi agli acquirenti dell’ultimo minuto, che necessitano disperatamente di acquistare un dono per una persona cara. Anche in questo caso, email e messaging sono gli strumenti più potenti. Serve un messaggio brevissimo, immediato e che suggerisca l’urgenza di acquistare il regalo prima di Natale. E a questo punto, dopo aver fatto emergere o creato il bisogno, si deve offrire una soluzione: idee mirate (in base alle preferenze del consumatore stesso) e un bundle, eventualmente corredato da un codice sconto che suggerisca l’idea di aver fatto un affare nonostante l’urgenza.
Questi, dunque, sono i principali consigli per sfruttare email e messaging per sopraffare la concorrenza nel periodo natalizio: se avete necessità di ulteriori chiarimenti o approfondimenti, non esitate a contattarci!