Migliorare il CTR: come si scrive un buon copy?

7 settembre 2018217

Il CTR è un indice che misura, nel caso di una strategia di email marketing, l’efficacia di un messaggio di posta elettronica, possibilmente contenente un link che rimanda ad una landing page o ad una pagina web determinata.

Come costruire una email efficace
Ti sarà capitato ricevere una email che nemmeno hai letto e hai cestinato direttamente. Se vuoi che le tue non facciano la stessa fine nei computer dei tuoi clienti, puoi mettere in pratica qualche consiglio utilizzando i migliori copy.

– Struttura PAS: introduzione, corpo e conclusione che tecnicamente diviene semplicemente PAS (problem, agitate, solve). L’introduzione deve identificare un problema, il corpo deve contenere la spiegazione e gli eventuali danni “aggravati” che possono generarsi e la conclusione deve identificare la soluzione, magari con un tuo prodotto o servizio.

– Bucket Brigade: la terminologia anglosassone non ti aiuta e non ti trasmette nulla, ma se invece vedessi il concetto in modo semplificato? Sforzati di scrivere utilizzando una punteggiatura schietta, impiegando, ad esempio, i due punti (:). Un testo leggero e diretto favorisce la lettura da parte del tuo interlocutore e lo incentiva a “stare” sulla tua email senza eliminarla. Non girare intorno al problema o alla soluzione, perchè la controparte dovrà gestire altre 20 email come le tue. Usa frasi del tipo “Ora:”“In conclusione:”, “Ho analizzato il problema, ecco la realtà delle cose:”. Frasi di questo tipo hanno la caratteristica di penetrare nella mente della persona in maniera più secca ed efficace, incrementando il CTR.

– Terminologia: non importa quanto lunga sarà la tua email e nemmeno che argomento andrà a trattare, ma quello che devi tenere bene in considerazione è la terminologia che andrai a utilizzare. Un testo snello composto da termini semplici ti aiuta. Poniti nei panni del lettore: egli può leggere la tua email al mattino presto, la sera tardi quando è stanco, dopo pranzo, mentre è al telefono o durante una sosta in un parcheggio e in ciascuna di queste situazioni la sua concentrazione è differente. Se scrivi difficile e la lettura avviene dopo una situazione a lui poco piacevole oppure mentre sta facendo altro, otterrai l’effetto contrario dalla tua email. Una terminologia lineare e semplificata paga sempre.

– Abstract: il termine è giornalistico e riguarda le prime righe di un articolo. Il programma di posta elettronica solitamente può far comparire le prime parole del testo che l’interlocutore può leggere senza aprire l’intero messaggio. Sii deciso e cerca di catturare la sua attenzione con la prima frase, suscitando la sua curiosità e incentivandolo a cliccare sull’eventuale link presente nel testo, favorendo il CTR.

– Personalizza: se conosci il nome del destinatario rivolgiti a lui direttamente e tu cerca di apparire nel suo computer con il tuo nome e non con il nome del tuo gruppo di lavoro o della funzione aziendale (meglio apparire come “Tizio Bianchi” e non come “Ufficio progettazione Giuseppozzi Enterprise).

I nostri consigli non ti bastano? Contattaci subito e scopri la nostra suite di prodotti e soluzioni a misura del tuo marketing online!