DEM o Newsletter? Le principali differenze

28 marzo 2017197

DEM e newsletter sono due tipologie di email molto diverse tra loro, con diversi obiettivi e diverso linguaggio. Vediamo quali sono le principali differenze.

Sulla carta abbiamo di fronte due comunicazioni quasi in antitesi tra loro: da una parte la newsletter, ovvero un’email informativa che solitamente viene inviata ai propri iscritti, su base settimanale, bi-settimanale o mensile, con al suo interno contenuti informativi, novità ed approfondimenti relativi all’azienda. E’ uno strumento molto utilizzato nel mondo dell’editoria, in quanto il contenuto è proprio l’elemento chiave ed suo scopo primario è oltre che fare brand awaness anche aggiornare i propri iscritti, fidelizzarli verso il brand o l’azienda, generare traffico verso il sito internet.

Dall’altra la DEM, ovvero Direct Email Marketing, acronimo utilizzato in ambito pubblicitario per definire un’email commerciale, ovvero un’email che ha lo scopo primario di suscitare interesse nella persona che la riceve in modo che compia un’azione predefinita favorevole all’azienda, come ad esempio acquistare un prodotto, iscriversi ad un’iniziativa, lasciare i propri dati personali o partecipare ad un’offerta promozionale.

Come vedete il confine potrebbe sembrare netto, ma in realtà Newsletter e DEM negli ultimi anni si sono sempre più intersecate, tanto che le differenze in alcuni casi sono sempre meno evidenti.

Molto spesso le DEM non vengono inviate dall’azienda al proprio database di iscritti, ma vengono veicolate attraverso l’utilizzo di liste di terze parti secondo una profilazione idonea alla natura della comunicazione stessa, ad utenti che hanno concesso la possibilità di inviare al loro indirizzo email informazioni commerciali.

Pensate al mondo dell’e-commerce per esempio, che sa unire sapientemente in una email sia contenuti commerciali, più vicini al mondo delle DEM, che informazioni per esempio su come utilizzare un prodotto, tipiche delle newsletter. Oppure a come vengono utilizzati contenuti editoriali (come ad esempio i whitepaper) come elemento principale di una DEM per ottenere lead qualificati.