beMail integra SpamAssassin nella sua piattaforma

4 ottobre 2016208

 

spamassassin

Obiettivo principale di una email è che raggiunga la casella di posta elettronica del destinatario. Semplice ragionamento che potrebbe sembrar banale ma che spesso viene sottovalutato. beMail ha integrato SpamAssassin per analizzare il livello di spam di ogni email.

Tutti sappiamo quanto siano fastidiosi i messaggi spam, e per chi vuole utilizzare l’email marketing (newsletter, DEM) per la propria attività deve evitare che la propria email venga considerata come spam.

Spesso sono i dettagli a fare la differenza ed è quindi importante costruire un’email che sia considerata affidabile dai vari provider di posta.

Entrano quindi in gioco elementi come l’oggetto, i contenuti, la grafica, la call to action ed i testi inseriti.. ma come capire se una email potrebbe essere considerata spam oppure no?

beMail permette di controllare prima dell’invio se la creatività contiene elementi che possono portare a considerarla SPAM dai vari provider.

Questo grazie all’integrazione con SpamAssassin, software che viene utilizzato per il filtraggio delle email contenenti spam. Spam Assassin è considerato uno dei filtri più efficaci e apprezzati e questa integrazione permette, in pochi secondi, di individuare eventuali elementi che possono alzare la possibilità che l’email venga classificata come spam, dando la possibilità di intervenire prima che l’email venga inviata.

Un grande vantaggio che porta ad un sicuro miglioramento del tasso di delivery delle email.